Forse qualcuno di voi ricorderà le considerazioni iniziali che facemmo in merito all’utilità dei forni solari.

Per chi se le fosse perse, può dunque andarsele a rileggere, oppure può trovare qui di seguito una sua rielaborazione più sintetica e creativa.

Vi potreste chiedere: “i forni solari sono sicuramente utili nei Paesi in via di sviluppo in favore delle popolazioni bisognose, in virtù degli indiscussi benefici ambientali, economici e sanitari in tale contesto, ma che utilità possono avere nei Paesi sviluppati, di fronte alle alternative molto più confortevoli dei forni e fornelli domestici?”

A questa domanda, sentiamo di poter rispondere ricorrendo ad un efficace parallelismo, che, a onor del vero, non è farina del nostro sacco, ma che abbiamo recuperato in rete documentandoci più approfonditamente sui forni solari e che vi riproponiamo qui opportunamente rielaborato.

In fin dei conti, usare un forno solare è come andare in bicicletta!

Il forno solare sta a un forno domestico come una biciletta sta all'automobile.

“Forno Solare sta a Forno Domestico come Bicicletta sta ad Automobile”

I più potranno considerare la bici un mezzo di trasporto meno agevole ed efficace rispetto all’ automobile, ma sicuramente grazie alla prima è possibile risparmiare denaro, ridurre il nostro impatto sull’ambiente e stare più in salute.

Lo stesso si può dire per l’uso di un forno solare, sebbene in questo caso sia più difficile riconoscere i benefici sulla salute, se non si da peso alle raccomandazioni sulle cautele da adottare di fronte all’inquinamento indoor, a cui contribuisce l’uso dei fornelli per cucinare e se non si tiene conto della sensazione di benessere derivante da una cucina originale come quella solare, ancor più se il forno è stato costruito da noi!

Non vi abbiamo ancora convinto? Tenetevi aggiornati nel tempo e vedremo se riusciremo a farlo!