In questa sezione ci occuperemo del tema della qualità dell’aria indoor e lo faremo avvalendoci del contributo di una nostra socia, che ha preparato una rubrica apposita sull’argomento, chiamata “ECOnomia domestica 2.0. Tips & Tricks”. Se volete saperne di più, potete leggere gli articoli che Margherita ha preparato per noi e che pubblicheremo in questa sezione del sito!

Introduzione a “Economia Domestica 2.0”. Quando si parla di inquinamento, pensiamo subito alle automobili in coda nel traffico cittadino, a grandi stabilimenti industriali, e a tutte quelle realtà che possiamo guardare dalla finestra, chiusi nella nostra casa o nel nostro ufficio. Quello che forse non tutti sanno è che anche gli ambienti interni nascondono parecchie insidie. Ma con piccoli accorgimenti possiamo difenderci e rendere il più possibile salubri anche le nostre case. Questa rubrica ha due intenti: il primo è quello di far conoscere, a chi non lo conosce già, il concetto di qualità ambientale indoor; il secondo è di proporsi come strumento pratico di gestione della casa da un punto di vista energetico ambientale. Si tratterà principalmente di azioni mirate a contenere l’inquinamento indoor, ma anche di accorgimenti utili al risparmio di risorse. L’Associazione Sentinelle dell’Energia si propone di sensibilizzare la cittadinanza su tutti gli aspetti che riguardano il risparmio energetico, la sostenibilità ambientale e sociale. Niente di più vicino agli argomenti che tratteremo ogni quindici giorni da qui a qualche mese. E alla fine di questo percorso avremo una piccola guida da tenere sotto mano!

Perchè ECOnomia domestica 2.0 ?

Clicca qui per saperne di più

L’Economia Domestica è stata una materia insegnata alle scuole medie inferiori a partire dagli anni Cinquanta, sostituita a fine anni Settanta dall’Educazione Tecnica. Si può definire come “ insegnamento dei principi di organizzazione e gestione di una casa e di una famiglia.” (Gabrielli Aldo, Grande Dizionario Italiano, Hoepli,2015). Dunque ECOnomia domestica per la sua connotazione pratica di gestione della casa. Nel nostro caso l’accento è sulla radice ECO , dal greco οἶκος : casa, abitazione. Tratteremo infatti di aspetti energetico ambientali che ci riguardano da vicino poiché relativi alle nostre singole case e alla vita di tutti i giorni, ma che allo stesso tempo si riflettono sull’intero pianeta, che rappresenta la grande casa in cui tutti noi viviamo. Inoltre 2.0 perché nel 2017 le problematiche sono cambiate: sono cambiati gli stili di vita e si sono evoluti i sistemi costruttivi.Il sottotitolo Tips & Tricks (letteralmente “suggerimenti e trucchi”) rappresenta la volontà di dare delle informazioni puntuali e sintetiche. La rubrica si sviluppa, dunque, su più livelli: un primo livello (Tips & Tricks) sarà costituito da suggerimenti pratici; un secondo livello da approfondimenti più o meno tecnici.

Ora vi chiederete chi vi sta scrivendo.

Mi presento in breve: Margherita Scatassi, Ingegnere Edile – Architetto, libero professionista. Da sempre attenta a rispettare l’ambiente nelle piccole cose di tutti i giorni, mi sono avvicinata a questi temi in due momenti specifici della mia formazione. Il primo durante il corso di Laurea, il secondo durante la formazione per diventare Certificatore della Sostenibilità energetico ambientale (Protocollo Itaca Marche). Ho continuato a leggere, formarmi e informarmi perchè ritengo sia fondamentale tenere conto degli aspetti energetico ambientali già nelle fasi di progettazione architettonica preliminare. In questo percorso sarò accompagnata dall’Arch. Michele Pietropaolo dello studio A/P architetti di Pesaro (http://www.aparchitetti.com): esperto in Bioarchitettura e consulente di vari studi di progettazione; docente di corsi di specializzazione in materia di certificazione energetico ambientale, fondatore e presidente INBAR sezione di Pesaro e Urbino; vicepresidente del circolo di Legambiente di Pesaro; direttore del corso R.E.S.E.T. (Riqualificazione Energetica e Sostenibilità nell’Edilizia e nel Territorio).

Di seguito i temi che tratteremo ogni 15 gg:

  1. Stendere il bucato
  2. Riconoscere l’umidità
  3. Muffa e danni alla salute
  4. Qualità dell’aria interna
  5. Illuminazione
  6. Inquinamento elettromagnetico
  7. Consumo di acqua
  8. Le case di oggi
  9. Raffrescamento estivo
  10. Sindrome da edificio malato

Le icone di seguito, costituiscono i link agli articoli e si coloreranno di verde man mano che gli articoli verranno pubblicati. Quando tutte le icone saranno verdi, la nostra piccola guida sarà completa.

01_stendere il bucato 02_riconoscere l'umidità 03_muffa e danni alla salute 04_qualità dell'aria interna 05_illuminazione
06_inquinamento elettromagnetico 07_consumo di acqua 08_le case di oggi 09_raffrescamento estivo 10_sindrome da edificio malato