Il mercato elettrico europeo è un’incognita non da poco. Certo le recenti linee guida emanate dalla Commissione raccomandano una certa attenzione da parte dell’opinione pubblica e delle associazioni ambientaliste per scongiurare un’eccessivo sostegno ai combustibili fossili ai danni delle rinnovabili.

Allo stato attuale fare allarmismi può sembrare eccessivo e fuori luogo, ma di fatto nei prossimi anni aumenterà progressivamente la competizione fra fonti fossili e fonti rinnovabili, specie nel mercato elettrico. Per questo sarà importante tenere d’occhio come l’Unione Europea e, a discendere, l’Italia, recepiranno le Linee Guida dettate recentemente dalla Commissione per lasciare che le rinnovabili entrino progressivamente nel mercato abbandonando i “generosi” incentivi di cui beneficiano. Certo il discorso non è semplice ma è facile attendersi che le lobby del petrolio faranno di tutto per ricevere più sovvenzioni di quelle che si meritano per il mantenimento in equilibrio del mercato elettrico:
http://www.greenews.info/rubriche/niente-piu-aiuti-le-energie-rinnovabili-ue-libere-di-concorrere-sul-mercato-20140414/

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13215&mode=thread&order=0&thold=0