la chiaman* in tanti modi :

solar bowl (ciotola solare)

—  forno solare paraboloide

Nella città Auroville

di circa 20km quadrati nell’ india del sud ,

dove lo stile di vita è fortemente a favore dell’ambiente.

Qui c’è un ristorante speciale ,

 il ristorante solare comunitario di Auroville

sfrutta un grande forno solare paraboloide

 

 

<<<- cosa siamo riusciti a scoprire di questo raro tesoro —>>>

 

 

–>il suo scheletro è composto da 96 pezzi prefabbricati in ferrocemento
per formare una perfetta calotta sferica

->questo forno è montato in modo tale che può essere regolato

in modo che può seguire i movimenti apparenti del sole nel cielo

             —> diametro del paraboloide di 2metri <—

—> spessore di 2 cm<—

—>massa di circa 200kg <—

 

la costruzione del grande forno solare

è seguita inizialmente sotto la direzione di John Harper 
che segui anche la versione 1.0 del primo prototipo sappiamo poco.

 

 

Ora vi presentiamo la versione 2.0

il grande forno a parabola è posizionato

all’estremità occidentale del primo piano

blocchi di granito composti sono usati per le fondamenta
pareti sono composte da blocchi di terra compressa
esse sostengono tutta la struttura

un palo verticale fisso non al centro della grande parabola
supporta un ricevitore mobile che può

ruotare in tutte le direzioni attorno

ad un articolazione doppio asse posto

al centro della sfera e bilanciato
da contrappeso.
un programma per computer assicura

l’inseguimento automatico apparente del sole

con possibilità di variazioni stagionali

un forno solare a parabola ha l’asse di simmetria

puntato verso il sole in modo che la luce viene concentrata

in un punto focale piccolo.

 

cioè tutta la superficie riflettente

deve prendere la luce diretta dal sole
e concentrarla verso un punto focale

piccolo posto sopra al centro della parabola
utile per cuocere in piccole cose come pentole e padelle

Tuttavia, al centro di un riflettore come questo ,

non sarà un focus punto perché

soffre da un fenomeno noto come aberrazione sferica .

 

Se il raggio del cerchio del grande forno è piccolo

rispetto al raggio di curvatura della sua superficie

otterremo così un punto focale maggiore

Il forno comprende un meccanismo

che ruota un contenitore decappottabile

a velocità costante attorno ad un asse verticale.

 

 

all’interno del nostro paraboloide materiali come vetro e cera

sono i più indicati quando sono in stato di fuso

Un quantitativo di vetro sufficiente a riempire il paraboloide

viene posto

sotto allo strato di vetro che fa da coperchio
riscaldato finché non è completamente fuso,

poi lasciata raffreddare continuando a ruotare

fino a quando non sia completamente solidificato.

 

Quando la rotazione è ferma,

il vetro è solido, così la forma paraboloide

della sua superficie superiore è conservata.

 

Questo processo è chiamato di spin casting

Lo stesso processo può essere usato per fare

una lente con una superficie parabolica concava.
L’altra superficie è modellata dal contenitore

che contiene il vetro fuso agisce come uno stampo.

 

La parola di spin è spesso utilizzato in questo contesto,

senza che implica che la rotazione è rapida.

 

Realizzare uno specchio con una lunghezza focale di cinque metri,

per esempio, richiede una velocità di rotazione inferiore a dieci giri al minuto.

 
Poiché la velocità è bassa, accurata equilibratura dinamica

senza i componenti rotanti.

 

 

 

L’asse di rotazione diventa all’asse del paraboloide.
Non è necessario che questo asse sia al centro del contenitore di vetro, o anche per farlo passare attraverso il contenitore.

 

 

Inserendo il contenitore lontano dall’asse, fuori asse segmenti paraboloidali possono

essere colati.

 

 

 

se piove non vi preoccupate perché il nostro forno ha anche

una caldaia diesel a back-up del sistema su jan base on off .

l’interfaccia è attraverso un accumulatore di calore

utilizzando uno stoccaggio fluido termico
(1,4m3)
con capacità accumulo tecnico 1ora

il vapore che catturiamo da questo tipo di forni

può essere usato per il pompaggio

dell’acqua a produzione di energia meccanica ,

riscaldamento edifici ,

la lunghezza focale del paraboloide è correlata alla velocità

angolare con cui il liquido viene ruotato dall’equazione:

dove f è la lunghezza focale, è la velocità di rotazione,

e g è l’accelerazione di gravità.

 

 

 

Essi devono essere in unità compatibili così, per esempio,

f può essere in metri, in radianti al secondo,

e g in metri al secondo -squared.

L’unità angolare  deve essere in radianti.

 

1 radiante per secondo è di circa

9.55 giri al minuto (RPM). Sulla superficie della Terra,

g è di circa 9.81 metri al secondo quadrato.

  Mettendo questi numeri nell’equazione produce l’approssimazione:

       dove f è la lunghezza focale in metri, ed s è la velocità di rotazione in RPM. 

 

 

link   utili :

http://archive.auroville.org/research/ren_energy/solar_bowl.htm

http://www.google.com/patents/US4170985?hl=it

http://solarcooking.wikia.com/wiki/Auroville_Solar_Kitchen

apri google scholar , ricerca su immagini, solar bowl .

Grazie 

scritto da francesco santori