Cominciamo subito con le dovute scuse per non aver  aggiornato di recente il blog con i nostri post dedicati all’energia.

Forse alcuni di voi avranno letto il primo dei post in cui abbiamo parlato del KiloWàttene (http://www.grupposelene.net/ragionamenti-sullenergia-e-introduzione-al-kilowattene/).

Ebbene, lì si è trattato solo di un breve accenno, per cui in realtà la vera introduzione la riportiamo in questo articolo.

COSA E’ IL “KiloWàttene” ?

Detta in soldoni, il KiloWàttene non è altro che un foglio di calcolo che ci permette di capire a cosa siano dovuti quei consumi di kWh elettrici che ci ritroviamo ogni volta in bolletta. La versione originaria, risalente al 2005, è stata sviluppata dal Comune di Bologna all’interno del progetto europeo TREAM. Successivamente, è stato ripreso dallo stesso Comune in collaborazione con l’Unità Tecnica per l’Efficienza Energetica (UTEE) dell’ENEA.

Maggiori informazioni si possono trovare al link dedicato predisposto dall’ENEA (http://www.kilowattene.enea.it/).

PERCHE’ IL “KiloWàttene”?

Noi Sentinelle dell’Energia abbiamo deciso di adottare il KiloWàttene perché lo riteniamo un utile strumento di conoscenza, dove per conoscenza intendiamo:

– capire come sono ripartiti i consumi elettrici all’interno della casa tra i vari dispositivi che consumano corrente;

– fare delle simulazioni e capire come si potrebbe intervenire per risparmiare nei consumi;

SE NON VI VA DI LEGGERE…

Qui abbiamo caricato un video introduttivo sul KiloWàttene, suddiviso in 4 parti, che in parte riprende e in parte integra le informazioni riportate più sotto. Se non siete degli amanti della lettura, potete  limitarvi a vedere il filmato. Prossimamente pubblicheremo altri video e post per trattare meglio singoli aspetti del foglio di calcolo.

I titoli delle quattro parti sono “I Tutorial KiloWàttene i di 4”, con i= 1,2,3,4.

COM’E’ STRUTTURATO IL “KiloWàttene”

Il KiloWàttene non è altro che un foglio di calcolo formato da 4 schede:

1) Consumi mensili e risparmi;

2) Grafico Consumi;

3) Grafico Risparmi;

4) Grafico Proiezione;

CONSUMI MENSILI E RISPARMI

Si tratta di fatto del cuore del KiloWàttene. Le altre tre sono invece schede accessorie con la sola finalità di rendere più immediata la comprensione della ripartizione dei propri consumi e delle potenzialità di risparmio, che vengono descritti tramite istogrammi.

Estratto della scheda Consumi mensili e risparmi relativo alla sezione introduttiva del KiloWàttene

Estratto della scheda Consumi mensili e risparmi relativo alla sezione introduttiva del KiloWàttene

La scheda “Consumi mensili e risparmi” fornisce una procedura guidata per compilare il foglio con i dati relativi agli apparecchi domestici che consumano energia.

La scheda alterna parti di testo esplicative a tabelle, che sono in parte da compilare, in parte compilate automaticamente in funzione dei dati immessi.

Estratto della scheda "Consumi mensili e risparmi" del foglio di calcolo KiloWàttene

Estratto della scheda “Consumi mensili e risparmi” del foglio di calcolo KiloWàttene. Si noti la presenza della tabella e della successiva sezione “Informazioni e Suggerimenti”.

In particolare, dalla figura sopra riportata si può notare come le celle da compilare siano rappresentate dalle caselle dotate di sfondo giallo. La sezione Informazioni e Suggerimenti ci può venire in aiuto per conoscere quali campi sia indispensabile completare e quali invece possano essere lasciati vuoti.

Le celle con sfondo grigio, rosso e verde vengono compilate automaticamente dal foglio di calcolo secondo funzioni pre-impostate. Nello specifico, le celle grigie riportano informazioni aggiuntive interessanti sul funzionamento degli apparecchi, le celle con sfondo rosso indicano la stima dei consumi degli apparecchi inseriti, le celle con sfondo verde indicano le possibilità di risparmio ottenibili (a) adottando le buone pratiche di risparmio energetico indicate nella sezione “Informazioni e Suggerimenti” e (b) acquistando prodotti a più alta efficienza.

Batteria_Binocolo

A questo proposito, è importante notare che l’ultima versione del foglio risale al 2010, pertanto le stime dei risparmi sono conservative, perché non tengono conto dei risparmi ottenibili con gli apparecchi elettrici più efficienti diffusi negli ultimi anni.

Per questo, noi delle Sentinelle dell’Energia ci stiamo dando da fare per aggiornare il foglio, previa concessione dell’autorizzazione da parte del Comune di Bologna.

Grazie alle informazioni guidate non è difficile compilare il foglio di calcolo. In più, a breve, troverete sul nostro blog tutti i post dedicati alle singole sezioni della prima scheda, in modo da poter chiarire i vari dubbi che possano emergere.

I GRAFICI DI CONSUMI, RISPARMIO E PROIEZIONI

Le schede relative ai grafici su consumi, risparmio e proiezioni, come già indicato, danno un’idea più immediata di quali siano i singoli apparecchi o la tipologia di apparecchi che consuma di più e, più in generale, come siano ripartiti i consumi domestici. Questa informazione si può trovare già in forma tabellata nella prima scheda di cui abbiamo parlato poco sopra. Per avere una piccola idea di come sono fatti gli istogrammi di cui vi parliamo, qui sotto viene riportata un’immagine relativa alla scheda consumi, con un’ipotetica ripartizione degli stessi.

Istogramma dei consumi elettrici domestici, seconda scheda del KiloWàttene

Istogramma dei consumi elettrici domestici, seconda scheda del KiloWàttene

Analogamente, l’istogramma dei risparmi riporta dove e come potremmo risparmiare, mentre l’istogramma sulle proiezioni indica quali sono le previsioni dei consumi in seguito all’introduzione delle misure di risparmio.

MA E’ COMPLICATO?

Il KiloWàttene non si può certo definire complicato.

Infatti, i dati da compilare sono recuperabili anche dai non addetti ai lavori. Piuttosto, la sua compilazione richiede del tempo, per cui il suggerimento è di non farlo tutto in una volta, ma di dedicarvisi a più riprese, occupandosi di una, due o tre tabelle di dati per volta. In questo modo, avrete la mente fresca per gestire le nuove informazioni che dovrete trattare e recuperare.

Per i veri “smanettoni” invece, è possibile approfondire il discorso e capire come vengano calcolati i risultati finali riportati nelle celle grigie, rosse e verdi, facendo riferimento a questo link http://www.kilowattene.enea.it/KiloWattene_Report.pdf.

In ogni caso, alla fine della compilazione, vi troverete una stima dei consumi complessivi mensili, che dovrete raffrontare con il dato di consumo mensile ricavato dalla bolletta elettrica e compilato nella prima tabella della scheda.

FOLLOW UP…

Nel prossimo post ragioneremo in termini generali sui consumi di energia elettrica della famiglia di una delle Sentinelle, cercando di interpretare i risultati ottenuti.