FAQ GABER

1) Come si stipula il contratto?

Occorre anzitutto diventare soci delle Sentinelle dell’Energia.

Dovete poi accedere alla pagina dedicata di Trenta e compilare il contact form ivi riportato, inserendo il codice associazione predisposto.

Vi verrà richiesta l’autorizzazione al trattamento dei dati personali. Al proposito si fa presente che si rende necessario il rilascio del consenso al trattamento dei dati personali per le finalità di gestione del contratto, mentre quello ai fini promozionali è discrezionale.

Una volta inseriti tutti i dati, dovrete scaricare e stampare l’offerta compilata, firmarla e inviare tutta la documentazione a Trenta in uno dei seguenti modi:

– via fax al nr. 0461/362332;

– via mail a [email protected];

– all’indirizzo di posta di Trenta;

Si ricorda che esistono due tipi di contratto domestico tra cui poter scegliere:

– la versione cartacea;

– la versione web, che richiede l’iscrizione obbligatoria allo sportello on-line di Trenta e l’attivazione del servizio [email protected]

2) Come si attiva la fornitura?

Il momento dell’avvenuto passaggio vi verrà comunicato da Trenta. Da quel punto in poi usufruirete dell’energia certificata RECS di Trenta. Tipicamente il tempo di attesa è di 1/2 mesi dalla data di invio del contratto.

3) Che tipo di contratto si sottoscrive con Trenta?

Il contratto che stipulerete con Trenta è un contratto nel Mercato Libero. Per le famiglie che non si trovano nel Mercato Libero il prezzo in bolletta è stabilito dall’ AEEG (Autorità per l’Energia Elettrica e il GAS e il sistema idrico) all’interno del cosiddetto Regime di Maggior Tutela. Le offerte nel Mercato Libero possono essere a prezzo fisso, indicizzate AEEG o non indicizzate AEEG.

L’offerta di Trenta è indicizzata AEEG. In particolare, è previsto uno sconto sulla componente Prezzo Energia (PE), del 9% o del 12% a seconda che si scelga la fatturazione cartacea o via web (si veda la FAQ 1). Questo significa uno sconto di pari importo rispetto alla bolletta elettrica che le famiglie pagano tradizionalmente nel regime di maggior tutela. La componente PE occupa circa il 48% – 49% della bolletta complessiva. Ciò significa che lo sconto associato all’offerta rispetto al regime di maggior tutela è pari rispettivamente al 4% e al 6%.

4) Qual è il periodo di validità dell’offerta e quale il periodo di validità minima delle condizioni?

Nella prima pagina del contratto, in alto a destra, viene specificato che l’offerta ha validità trimestrale. Ciò è dovuto al fatto che i prezzi fissati dall’AEEG nel regime di maggior tutela vengono aggiornati trimestralmente ed essendo l’offerta di Trenta indicizzata a quella dell’AEEG si avrà l’aggiornamento corrispondente. Tutte le altre condizioni contrattuali non vengono modificate e rimangono valide ed efficaci fino al termine di validità minima delle condizioni contrattuali indicato sempre in alto a destra.

Qualora le condizioni del Mercato Elettrico non consentano più a Trenta di rispettare l’offerta per i mesi successivi, essa è tenuta a notificarlo almeno tre mesi prima dal termine di validità delle condizioni contrattuali e il cliente potrà così tornare nel regime di maggior tutela.

5) Quando e a cosa serve il deposito cauzionale?

Se non è presente la domiciliazione bancaria e/o postale del pagamento delle fatture, Trenta potrà richiedere un versamento con addebito sulla prima fattura emessa, corrispondente a un deposito cauzionale di 5 €/kWp (quindi pari a 15 € nel caso di contatore da 3 kW) che verrà restituito direttamente a conguaglio sulla bolletta successiva, non appena si verificherà il pagamento tramite RID.

6) E’ possibile utilizzare gratuitamente il marchio 100% Energia Pulita Trenta?

Si, occorre farne prima richiesta all’indirizzo [email protected] Potrete così utilizzarlo gratuitamente alle condizioni di cui all’articolo 6 del contratto.

7) Che cos’è il servizio NO STIMA?

Il servizio NO STIMA consiste nella specifica che la fatturazione verrà effettuata solo sulla base di letture certe in caso di presenza di contatore elettronico e qualora il Distributore locale metta a disposizione i dati.

Se dopo l’invio delle prime bollette vi rendete conto che il servizio non è applicato, contattate il numero verde (800 990078) di Trenta al fine di segnalarlo. In tal caso infatti si tratta di un problema di messa a disposizione dei dati da parte de Distributore locale ed è quindi possibile comunicare l’autolettura dei dati di consumo effettivo al numero verde (800 990078) o all’indirizzo [email protected] Quando Trenta non ha a disposizione i dati effettivi, effettua una stima basata su un profilo standard di consumo annuo pari a 2’400 kWh.

8) Bioraria o Monoraria?

L’offerta della Convenzione prevede la bioraria in presenza di contatore digitale o la monoraria.

9) Credito/Debito con il vecchio fornitore?

Nel passaggio dal vecchio fornitore a Trenta potrebbe essere presente un rapporto di debito/credito. Sarà allora il vecchio fornitore a saldarlo tramite conguaglio sull’ultima bolletta;

10) Quali sono le regioni italiane in cui risulta valida l’offerta?

L’offerta in Convenzione copre tutte le regioni d’Italia.

11) Cosa devo fare in caso di guasti o di assenza di alimentazione?

La risoluzione dei guasti e delle emergenze è in carico al proprio Distributore, come indicato sulle fatture del fornitore. Dovrete quindi cercare in fattura il numero guasti ed emergenze per mettervi in contatto con il Distributore.

12) Ho un impianto fotovoltaico operante in modalità scambio sul posto. Devo effettuare qualche segnalazione?

Si, è necessario segnalare il cambio di fornitore sul portale del GSE, accedendo alla propria area personale e entrando nell’area relativa alla variazione dell’impresa di vendita.

13) Come sono fatte le bollette di Trenta?

Per avere un’idea delle caratteristiche delle bollette di Trenta, puoi accedere alla pagina dedicata sul sito dell’azienda.

14) Perché Trenta è uno dei fornitori più virtuosi nella vendita dell’energia elettrica?

Come riportato nel bilancio d’esercizio 2013 di Dolomiti Energia, capogruppo del Gruppo Dolomiti Energie di cui Trenta è parte, nel 2013 sono stati prodotti 2’258 GWh di energia idroelettrica su un totale prodotto di 2’393 GWh. Ciò corrisponde ad una quota di produzione da fonte rinnovabile di circa il 94%, cui va aggiunta una piccola frazione aggiuntiva proveniente dagli impianti fotovoltaici in dotazione all’azienda.

Il totale di energia elettrica venduto dal gruppo ammonta a 4’471 GWh, che tende di fatto a “sporcare” il mix produttivo del Gruppo, in quanto parte dell’energia elettrica che non riesce a produrre con le proprie centrali viene acquistato nel mercato elettrico.

In ogni caso, il contratto con il marchio 100% Energia Pulita Trenta assicura che l’energia acquistata proviene esclusivamente da fonte rinnovabile.