Il progressivo affermarsi della tecnologia LED indirizzata all’illuminazione degli ambienti porta con se una serie di possibilità piuttosto interessanti. Oltre all’indubbio vantaggio rispetto una lampadina tradizionale in termini di resa luminosa e risparmio energetico, i LED si prestano alla realizzazione di idee legate al riuso di materiale (elettrico e non) altrimenti destinato alla discarica.
Attraverso semplici ma imprescindibili regole, quali calcolo del voltaggio e amperaggio, un minimo di pratica nella saldatura a stagno e nel cablaggio di circuiti semplici, potremmo riutilizzare vecchi oggetti che abbiamo in casa per autocostruirci un lampadario, un punto luce o un semplice spot con led colorati per puro scopo decorativo. Una volta applicato il giusto trasformatore (quanti ne possiamo trovare negli scatoloni in soffitta?) il gioco è fatto.
Torcia LED

E, essendo i LED dei dispositivi che lavorano a bassa tensione (12 o 24 V) non esistono tutti quei rischi legati al lavoro con materiali collegati in alta tensione.