Progetto A+++


Perchè A+++?

Analisi, Apprendimento e Azione per l'efficienza ed il risparmio energetico

Q

uando una qualsiasi forma di energia viene trasformata, trasportata o utilizzata per produrre un lavoro, questa subisce delle perdite. Una perdita altro non è che quella parte di energia che si trasforma in un tipo di energia che non desideravamo ottenere dal processo.

Quanto più un sistema è efficiente, minori sono le perdite di energia.

La stessa produzione di energia elettrica negli impianti a partire da materie prime fossili o rinnovabili è associata a precise efficienze che variano con la tecnologia.
Per il 2011, il Bilancio Energetico Nazionale riporta per il settore elettrico una produzione complessiva di energia pari a 67,94 Mtep (milioni di tonnellate equivalenti petrolio) – di cui circa 10 di importazione- a fronte di 41,98 Mtep di energia consumata per far funzionare le centrali o dispersa nei processi di trasformazione e trasporto fino all’utente finale. Questo significa che meno del 40% dell’energia elettrica prodotta dagli impianti arriva all’utilizzatore finale!

Per questo l’Unione Europea ha fissato precisi obiettivi da raggiungere nel campo dell’efficienza energetica, oltre che per le energie rinnovabili, rafforzati dalla recente direttiva 2012/27/UE.
Risparmiare energia e fare efficienza energetica (per es. acquistare elettrodomestici o altre apparecchiature più efficienti, spegnere gli stand by…) rappresentano una soluzione che, abbinata alla promozione delle energie rinnovabili, permetteranno la transizione verso una società meno dipendente dalle fonti fossili.



Pin It on Pinterest